Tempi di fornitura al cliente ridotti grazie al nuovo magazzino compattabile e antisismico

Tempi di fornitura al cliente ridotti grazie al nuovo magazzino compattabile e antisismico

Maggiore sicurezza per i dipendenti e maggiore efficienza di servizio: questi gli obiettivi raggiunti dall’ultimo investimento di Tegola Canadese.

 

Il magazzino

Per un’azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di tegole canadesi, fotovoltaiche e sistemi tetto come Tegola Canadese – con un’offerta di oltre 1000 codici di prodotto – il magazzino diventa fondamentale per rispondere con precisione e tempestività alle richieste. Sito strategico per tutte quelle fasi che dall’acquisizione della materia giungono allo stoccaggio dei prodotti finiti, l’investimento ha coinvolto 16.000 metri quadri, 4200 dei quali al coperto.

Camion che viaggiano completi, ottimizzando peso e volume, sono il presupposto di partenza che l’azienda Tegola Canadese, società del Gruppo IWIS, ha attuato per diminuire i tempi di attesa e i costi di carico. Per questo ha deciso di puntare sulla modernizzazione dell’intero impianto, necessitando di un sistema di magazzinaggio estremamente automatizzato. Per realizzare questa aspirazione Tegola Canadese si è affidata a Jungheinrich, dal 1953 tra i principali fornitori di soluzioni di intralogistica al mondo che offrono oggi soluzioni efficienti agli obiettivi dell’Industry 4.0.

 

Il progetto di Jungheinrich

L’Azienda di Vittorio Veneto ha così sviluppato una struttura compattabile basata su 45 basi mobili dalla capienza di quasi 6000 unità di carico speciali, dal peso di 1800 Kg l’una. Si tratta di scaffalature che scorrono su rotaie, aperte e chiuse in base allo stivaggio al quale si vuole accedere. Guidate dal sistema di gestione WMS, le corsie degli scaffali si azionano su comando, slittando sulla pavimentazione precedentemente ristrutturata secondo i più moderni sistemi antisismici. L’impianto così creato non solo ha ottimizzato gli spazi del 10%, ma ha condotto a un significativo 30% di incremento relativo all’operatività. I sensori del sistema WMS permettono, infatti, spostamenti fluidi e sicuri all’interno delle corsie dedicate: l’apparato è stato concepito in modo da bloccarsi di fronte a ostacoli o attività non previste e, dunque, non riconosciute.

L’ammodernamento ha, inoltre, coinvolto tutto il parco dei carrelli elevatori, sostituiti con 23 carrelli frontali elettrici. La loro tecnologia trifase AC, che combina tre circuiti a corrente alternata, assicura dinamismo e performance elevate, indipendentemente dal peso del carico. L’integrazione bilanciata tra hardware e software, unitamente all’assenza di manutenzione e una durata prolungata dovuta alle batterie a ioni di litio, fanno dei nuovi carrelli una sintesi equilibrata di rendimento, grazie al sistema PureEnergy, ergonomia a sostegno della produttività e sicurezza.

 

Il risultato

Oltre a favorire un lavoro agile e sicuro ai collaboratori, quest’innovativo sistema di gestione permette una riduzione dei costi logistici e dei tempi di cantiere, garantendo massimo rispetto delle tempistiche previste. L’attenzione alle novità offerte dal settore insieme a uno slancio nei confronti del futuro rendono Tegola Canadese una realtà inarrestabile, pronta ad accogliere cambiamenti migliorativi in un’ottica di ammodernamento costante.